25 maggio 2010

L'indiano che campa di luce del sole

Articolo di Sanal Edamaruku, presidente della Indian Rationalist Association.
Pubblicato su The Guardian il 18 maggio 2010.
Traduzione di Francesco Sblendorio e Giovanna Caputo.


Le affermazioni di Prahlad Jani sul fatto che sia sopravvissuto senza acqua o cibo per anni vengono sostenute da chi dovrebbe saperne di più.
L'anziano uomo vestito di porpora e con un anello al naso tenta di dirci che non ha mangiato o bevuto nulla da quando la dea Ambaji ha toccato la sua lingua col suo dito. Ciò deve essere accaduto attorno al periodo dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale.

Dal momento che ci sono poche cose ben stabilite come la legge biologica secondo cui nessun essere umano (e nessun animale) può sopravvivere senza la regolare assunzione di cibo e acqua, può essere sensato avvicinarsi alle sue affermazioni con un certo grado di scetticismo. Di solito non è molto difficile smascherare questo tipo di personaggi; l'ho fatto diverse volte. Ma Prahlad Jani ha qualche protettore influente.

Il dottor Sudhir Shah, neurologo e a capo dell'ospedale Ahmedabad's Sterling, ha spinto la sciocca storia di Prahlad Jani sotto le luci dei riflettori. In un sensazionale progetto di ricerca “scientifica”, lui e il suo team hanno sottoposto Prahlad Jani a osservazioni ed esami medici dal 22 aprile al 6 maggio [2010]. Tale progetto è finanziato e supervisionato dall'Indian Defence Institute of Phisiology and Allied Sciences (DIPAS), un'ala dell'organizzazione di ricerca e sviluppo della difesa. La persona che rappresenta pubblicamente lo studio è il direttore del DIPAS, Govindasamy Ilavazhagan, che sembra condividere l'entusiasmo di Shah per il caso. È stato riferito che i due signori congiuntamente hanno confermato che Jani non ha mangiato una sola briciola e – cosa ben più importante – non ha bevuto una singola goccia d'acqua durante i suoi 15 giorni in cui è stato tenuto sotto osservazione – il che sembra totalmente impossibile.
Possono degli scienziati essere tanto creduloni da riconoscere le dichiarazioni di un uomo che afferma di ribaltare le leggi fondamentali della biologia? Hanno chiuso gli occhi (e anche la videocamera non-stop) quando Jani ha alleviato la propria arsura? Non c'è alcun dubbio sul fatto che la “sorveglianza totale” avesse delle falle e che il “grande test scientifico” fosse una farsa.

Mentre il test aveva luogo, ho smascherato alcune di queste scappatoie in un'intervista in diretta su India TV: un videoclip ufficiale mostrava che Jani qualche volta si spostava fuori dal campo di ripresa della videocamera; gli era permesso ricevere devoti e poteva persino lasciare la stanza sigillata del test per prendere il sole; i suoi periodici gargarismi e lavaggi non sono stati sottoposti a sufficienti controlli, e così via. Ho richiesto la possibilità di controllare il protocollo del test con un team indipendente di razionalisti esperti. Non c'è stata alcuna reazione immediata da parte di Ahmadabad. Ma sono stato invitato a partecipare al test il giorno successivo, da una improvvisa chiamata da parte dell'ospedale Sterling in diretta TV.

Di prima mattina, pronti per il volo verso Gujarat, fummo informati che avremmo dovuto attendere il permesso del principale responsabile del progetto. Inutile dire che questo permesso arrivò mai.

Allo stesso modo, non avemmo la possibilità di assistere al primo test su Jani fatto da Shah nel novembre del 2003 (ancora una volta, finanziato dal DIPAS). Shah ha un lungo curriculum sulla conduzione di questo tipo di studi, che fino a questo momento non sono mai stati discussi in alcuna pubblicazione scientifica. Tali studi semplicemente cercano di provare la sua strana teoria sulla luce del sole: gli essere umani possono smettere di mangiare e bere e passare ad “altre fonti di energia, fra cui la luce del sole”. Prahlad Jani non è il primo “santone-immagine” di Shah. Nel 2000/2001 Shah testò un certo Hira Manek per più di un anno e confermò le sue affermazioni secondo cui si cibava solo di luce del sole (e ogni tanto di un po' d'acqua). L'idea che la ricerca di Shah fosse sotto osservazione della NASA e dell'Università della Pennsylvania è stata ufficialmente negata da entrambe le parti tirate arbitrariamente in gioco.

Shah ha una profonda fede giainista. Come presidente della Federazione Indiana dei Medici Giainisti (JDF) propone questo modo di condurre le ricerche: la scienza medica ancora imperfetta deve essere portata in linea con la “super scienza” giainista come rivelato dall'onnisciente Lord Mahavir. Possiamo solamente chiederci se i suoi occhi da ricercatore siano a volte appannati dallo zelo religioso. Cosa interessante, molti componenti del suo team sono giainisti e il suo collega che l'ha affiancato nel test con Manek è stato anche lui un ex-presidente della JDF.
Shah ha inoltre suggerito che questo fenomeno potrebbe avere potenziali “usi militari”. E – che vergogna! – il ministero della difesa indiano ha abboccato. Potranno mai essere così ingenui da pensare di applicare all'esercito una dieta a base di sole?

Staremo a vedere.

Sanal Edamaruku


A questo link la trasmissione su India TV: http://www.youtube.com/watch?v=G9On0X3nBaY


Aggiornamento (non legato all'articolo)

Nel video seguente James Randi dice la sua su Prahlad Jani il 16 maggio 2010:

15 commenti:

Ignazio ha detto...

:-D che fantasia eh? Manco le piante campano solo di luce del sole, hanno bisogno di anidride carbonica, acqua e una varieta' di minerali...

spadadiluce ha detto...

mi chiedo:
1) come si può parlare con siffatta sicumera di fatti inspiegabili quando si sa, "scientificamente", che noi utilizziamo in generale non più del 10% del nostro cervello;
2) nonostante il sarcasmo e la saccenza messa in bella evidenza dall'estensore dell'articolo non mi sembra di aver letto di nessuna prova "scientifica" che dimostri trattarsi di un falso. Pertanto un normalissimo e sano buonsenso (anche alla luce di quanto sopradetto) consiglierebbe un minimo di prudenza nei giudizi;
3) mi è sinceramente scappato di ridere quando ho letto che il ministero della difesa indiano "ha abboccato" all'inganno....ma davvero pensa l'estensore dell'articolo che i militari indiani siano così stupidi? ma lo sa che l'india possiede la bomba atomica? lo sa che i militari non sono avvezzi a scherzare su nulla? lo sa che i marines americani si stanno preparando per imparare a comunicare telepaticamente? (notizia ufficiale pubblicata dai maggiori quotidiani nel mondo e sulla quale avevo a suo tempo richiesto un parere al cicap...che ovviamente non ha mai risposto)
saluti

Anonimo ha detto...

Be', se l'esercito indiano è così ben attrezzato, con bomba atomica e tutto il resto, e si prepara a far comunicare telepaticamente i soldati fra loro,direi che si può stare tranquilli e sicuri in caso di guerra, se per caso ci fosse ostile.

Gabriele ha detto...

Spadadiluce
1) Che noi usiamo non più del 10% del nostro cervello è una leggenda metropolitana. Ti sfido a trovare una sola pubblicazione scientifica che affermi ciò.
2) Esatto, il buonsenso consiglia prudenza nei giudizi anche perché nella scienza come nella vita l'onere della prova spetta a chi fa un'affermazione. La scienza prova l'esistenza di un fenomeno e non la sua non esistenza. Si da il caso che il santone in questione non sia stato seguito dalle telecamere per tutto il tempo, che abbia potuto incontrare i suoi fedeli e che abbia potuto non solo fare il bagno ma anche gargarismi. Questo toglie ogni pretesa di scientificità all'operato del team, il cui lavoro non verrà mai pubblicato su alcuna rivista scientifica perché i peer-reviewers si metterebbero a ridere. Il team in questione non ha provato nulla.
3) sulla serietà dei militari ti rimando a quello che disse di loro Albert Einstein «Questo argomento mi induce a parlare della peggiore fra le creazioni, quella delle masse armate, del regime militare voglio dire, che odio con tutto il cuore. Disprezzo profondamente chi è felice di marciare nei ranghi e nelle formazioni al seguito di una musica: costui solo per errore ha ricevuto un cervello; un midollo spinale gli sarebbe più che sufficiente. Bisogna sopprimere questa vergogna della civiltà il più rapidamente possibile. L'eroismo comandato, gli stupidi corpo a corpo, il nefasto spirito nazionalista, come odio tutto questo! E quanto la guerra mi appare ignobile e spregevole! Sarei piuttosto disposto a farmi tagliare a pezzi che partecipare a una azione così miserabile. Eppure, nonostante tutto, io stimo tanto l'umanità da essere persuaso che questo fantasma malefico sarebbe da lungo tempo scomparso se il buonsenso dei popoli non fosse sistematicamente corrotto, per mezzo della scuola e della stampa, dagli speculatori del mondo politico e del mondo degli affari».
Per quello che riguarda la telepatia, probabilmente qualcuno di ha raccontato un episodio di "L'uomo che fissa le capre". Ti consiglio di non fermarti alle voci di corridoio e a guardare anche il film.

spadadiluce ha detto...

Si, è vero sotto certi aspetti è una leggenda metropolitana, semplicemente non va presa alla lettera. Perché è vero invece che del cervello umano, e non solo, conosciamo molto poco. E lo dimostrano le continue scoperte scientifiche che ormai si rincorrono quasi quotidianamente. L'acquisizione di una così notevole mole di nuove informazioni dimostra quanto poco sappiamo di noi stessi, a meno che non si voglia affermare che ormai sappiamo tutto. Io personalmente non lo farò mai, se non altro per timore di essere smentito il giorno dopo.
Non ho mai sentito da parte del cicap una prudenza sui giudizi. E il tuo intervento lo dimostra ancora di più. "Si da il caso che il santone in questione non sia stato seguito dalle telecamere per tutto il tempo, che abbia potuto incontrare i suoi fedeli e che abbia potuto non solo fare il bagno ma anche gargarismi".....e questo dimostra scientificamente che si tratta di un inganno? a me non sembra...esistono sempre due possibilità: può avere approfittato per mangiare e bere o può non averlo fatto...nessuna delle due cose può essere affermata con certezza. Perché piuttosto non fate vedere il video di cui parla l'estensore dell'articolo?
Non capisco cosa c'entra la serietà con la moralità. Io non intendevo assolutamente fare un elogio dei militari e alla citazione di A.E., su cui sono pienamente concorde, aggiungo quella di Gino Strada: ""solo cervelli gravemente insufficienti possono amare, desiderare, inneggiare alla guerra"
Purtroppo per noi questo tipo di giudizi non influiscono sulla serietà di questa gente, che il loro lavoro lo sanno fare piuttosto bene.
Riguardo alla storia delle telepatia dei marines non me lo ha raccontato nessuno. E' una notizia ufficiale pubblicata da una rivista specializzata americana e ripresa da molti quotidiani.

http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/tecnologia/telepatia-militare/telepatia-militare/telepatia-militare.html

Ma tanto so già che discutere con voi di queste cose è abbastanza inutile. Chiunque è abituato a cercare informazioni da solo e a ragionare con il proprio cervello capisce benissimo che il vostro scopo è quello di negare a priori e di nascondere ciò che la Scienza Vera (non quella al servizio di governi e multinazionali) ha già da molto tempo ampiamente dimostrato.
E' sufficiente leggere libri come "Tutto è Uno" di M. Talbot per rendersi conto di quante notizie vengono tenute nascoste e non divulgate.

spadadiluce ha detto...

x anonimo

su argomenti quali "bomba atomica" e simili io personalmente evito di scherzare.

Gabriele ha detto...

@spadadiluce

Ribadisco il concetto: non è chi nega che il santone possa aver campato mezzo secolo senza mangiare e bere a dover dimostrare che non è vero, ma chi lo afferma a dover dimostrare che è così.
E i suoi sostenitori non hanno provato nulla, visto che l'esperimento per com'è stato condotto non ha nessuna attendibilità.

Nessuno ti vieta di credere che il santone campi d'aria e di luce così come nessuno ti vieta di credere a babbo natale. Libera di fare quello che vuoi, ma ... o si pensa o si crede. Chi crede sospende il giudizio, per definizione.

Visto che parli di "Vera Scienza", con tanto di maiuscole, sono abbastanza convinto che se la discussione continuasse tu saresti quella che indica la luna e "noi" (cioè "io", ma mettere la questione in termini di "noi" e "voi" probabilmente ti aiuta a sentirti meno inadeguata ed è una specie di chiamata alle armi contro il gretto scettico di turno) - e "noi" dicevo quelli che fissano il dito.

Ti lascio volentieri a indicare la lampadina della tua angusta stanzetta maledicendo la scienza al servizio delle multinazionali e dei governi. Magari fallo, usando un computer.

P.S. Quanto all'articolo di Repubblica, se tu l'avessi letto ti saresti resa conto che non parla affatto di telepatia, ma tant'è...

DavideB. ha detto...

Si, diciamo che non avete portato alcuna prova a favore della vostra tesi.
Essere razionali non vuol dire essere ottusi o prevenuti.

Divilinux ha detto...

Io ci credo che un giorno tutti noi potremo cibarci di...sole (detto alla romana con la "o" aperta!)
:)

Pasquale Giulianelli ha detto...

Dicendo che "nessuno ti vieta di credere in Babbo Natale" stai offendendo l'intelligenza di una persona.
Vorrei farti una domanda in relazione al Santone imbroglione (fa pure rima :-): ammesso che i suoi fedeli gli procurassero cibo ed acqua allo stesso tempo avranno preso in consegna dal Santo cacca e pipì giusto? e passando inosservati giusto? oppure tutti quelli che erano lì, i testimoni, i credenti, gli infermieri, i dottori, i giornalisti e altre categorie si erano tutti messi d'accordo? era una combina come nel calcioscommesse?

Gabriele ha detto...

Cacca e pipì poteva tranquillamente farli nella vasca dove faceva il bagno, poteva bere quando faceva i gargarismi, e di testimoni e giornalisti NON CE N'ERANO ed è stato impedito a chi voleva testimoniare di farlo.

Viceversa i fedeli potevano incontrare il santone senza essere visti e per portargli da mangiare o comunque invalidare la prova ne basta uno, non occorre che lo facciano tutti.

Inoltre il "primario" che ha gestito l'operazione non era nuovo a queste truffe.

Se quello che vuoi dire è che credere a questa fesseria più offensivo per l'intelligenza che credere a babbo natale sono d'accordo.

Anonimo ha detto...

Solar Gazing with HRM; Part-1
http://www.youtube.com/watch?v=zlCJPxxKoaY&list=PL36C9E275F928D4CE&index=104&feature=plpp_video

Solar Gazing with HRM; Part-2
http://www.youtube.com/watch?v=pfCU_VCvc9k&list=PL36C9E275F928D4CE&index=105&feature=plpp_video

Jonni.dematteis ha detto...

ah..bene.. il razionalista che smaschera Prahalad Jani.. ma senza prove.! siete come il CICAP ...potete pronunciar parola solo su maghi e cartomanti del settore televisivo e giornalistico alla Di più TV !!!

Ignazio ha detto...

Fammi capire, vuoi prove che cibo e acqua sono necessari?

Ignazio ha detto...

Fammi capire, vuoi prove che cibo e acqua sono necessari?