20 marzo 2007

Il sesso debole (o Servi della Gleba)

Qual'è il sesso debole? Ovvio: quello maschile. Non basta la più forte determinazione, il migliore ottimismo, la più grande voglia di "spaccare il mondo", il più impetuoso coraggio. Non vi si può sfuggire.

Si tratta di attimi. Basta incrociare lo sguardo giusto nel momento sbagliato, ed è finita. Fino a quel momento non facevi altro che pigliare per i fondelli i tuoi amici "glebizzati", inducendoli a svegliarsi da quello stato assurdo che gli manda KO i neuroni... e invece no. Ci sei anche tu dentro, fino al collo.

Servo della gleba planetaria.

5 commenti:

newthing ha detto...

Se ci siamo tutti dentro, allora, nessuno ci è dentro.
E poi, perché porsi la domanda su quale sia il sesso forte?
Esistono i rapporti umani, le parole, gli sguardi......e basta.
Da sostenere senza pre-concetti e senza obbiettivi.
La parola per la parola e lo sguardo per lo sguardo......

Fry Simpson ha detto...

>Se ci siamo tutti dentro, allora, nessuno ci è dentro.

Se facciamo tutti parte dell'universo, allora nessuno fa parte dell'universo?

Se siamo tutti mortali, allora nessuno è mortale?

:-)

mi ha detto...

Ma soprattutto la domanda è: me la darà???

Scherzi a parte, chi più chi meno, siamo tutti stati servi della gleba, l'importante è non rimanere vittime di questa zolla di terra, nera e umida, per la quale saremmo disposti a fare chissà cosa e che poi, riguardando da lontano con la lucidità del distacco, assume un contorno e una dimensione assai meno aulica...

Scusate, ma che ho scritto???

Fry Simpson ha detto...

>Scusate, ma che ho scritto???

L'ardita metafora non sono sicuro di averla capita, ma:

>Ma soprattutto la domanda è: me la darà???

Centra in pieno il succo della questione!!!! :D

Ursus Letargicus Mediolaniensis ha detto...

Ragazzi, è facile parlare qui da noi, dove ormai noi maschietti siamo (almeno in certa percentuale) presi a p-i-edate, ma dubito che in Cina, India, Africa, gran parte dei paesi islamici, Sud America, ecc. le donne si divertano un gran che. :-(