17 ottobre 2007

Tastando tastando...

Siamo talmente pervasi dai tasti, tasti da tutte le parti, che per fare qualunque cosa vogliamo un tasto. Ti chiamo con un tasto, ti apro con un tasto, ti tasto.

Finché, con degli amici, di fronte all'onere di dover utilizzare una vecchia macchina da scrivere, arriva il momento che finisce il primo rigo e...

Come si va a capo?
Soluzione: "Francesco, prova tu, che hai dimestichezza con il computer!"

9 commenti:

Fry Simpson ha detto...

...vecchi ricordi...

...io bambino...
...mio nonno...

...quanta poesia in quel gesto di spostare la "levona" verso sinistra: quanta perfezione meccanica per trasformare una sola traslazione "distratta" in un "LF+CR" di (quasi) millimetrica precisione...
...che dolci note quei rumori di tasti leveraggi, camme, ingranaggi...

Quanta poesia in una macchina che funzionava con la sola forza motrice delle nostre mani...

E quante inca##ature per:

- ammucchiata dei martelletti per aver premuto due o tre tasti assieme

- il "tin" malefico di fine riga che suona, tu che credi di farci stare l'ultima parola, e poi la frustrazione del blocco automatico che non ti consente manco di finire la sillaba per andare a capo

- il nastro attorcigliato

- il nastro sfasato così scrivevi "milanista" :D

- il nastro finito intanto che avevi l'ispirazione giusta per il tuo primo best-seller

- gli errori di battitura irrimediabili!!!!!!!

- la carta carbone inserita al contrario!! XD XD

...ma quei gesti, quei suoni, quegli odori di inchiostro e olio...

...il feedback della macchina percepito attraverso le dita...

Dita che dovevano essere abili come quelle di un pianista per ottenere lettere nitide... quando battere a macchina era un'arte da apprendere e affinare con l'esecuzione.
Proprio come suonare il pianoforte, ma alla portata di tutti.

--

Anche se non era questa la tua intenzione, grazie per questo tuffo nei miei ricordi... :D

Francesco Sblendorio ha detto...

Miii quanta poesia che ti ho tirato fuori! :-)

E' la stessa sensazione di quando mi ritrovo davanti, e ritorno ad usare vecchi strumenti ormai andati in disuso, come giradischi, mangiadischi, ed orologi con la carica manuale...

Per diletto, mi piace recuperare ed utilizzare anche vecchi strumenti di calcolo e vecchi computer: la materia fisica, la plastica, il metallo, l'odore di olio e vernice, fanno come trasudare un'"anima" all'oggetto, che ti riporta in dietro anni, anni, anni...

...e sai che significa, Fry? Che siamo vecchi! :-D

Fry Simpson ha detto...

XD

Fry Simpson ha detto...

Il mangiadischi!!
Pensa che per anni in casa mia c'è stato *solo* il mangiadischi, che mangiava solo i dischi piccoli (i cosiddetti 45 giri, ma in realtà all'epoca esistevano dischi piccoli anche a 33 giri, e infatti il mangiadischi aveva il pulsante di selezione 33/45) e perciò due o tre esemplari di dischi grandi sono rimasti inascoltati fino all'acquisto del primo stereo... :D

paola ha detto...

http://it.youtube.com/watch?v=a7ySmnxy29Q

...e i piccoli foglietti di "bianchetto" con i quali cancellare le lettere sbagliate per poi riscrivere quelle corrette...

...e la tesi di mia mamma scritta con la Olivetti 32 che credo sia ancora da qualche parte a casa dei miei...

Fry Simpson ha detto...

Paola:

Utilissimi quei foglietti di "carta carbone bianca"!
A Londra sono riusciti a trovarli ancora nel 1991 e li ho spesso usati come fossero trasferelli con la matita per correggere errori di battitura sui libri o anche errori di scrittura manuale.
Rispetto al bianchetto hanno che non devono asciugare, e rispetto al bianchetto a nastro hanno il vantaggio di essere più precisi se ci sai fare con la matita.

---

Nel filmato di Jerry Lewis hanno messo il suono del campanellino fuori sync con la mimica.
O meglio, chi ha messo i suoni non sapeva come funziona la macchina per scrivere: il "tin" del campanellino di "riga quasi terminata" è stato sincronizzato con il movimento della leva di LF+CR, come se fosse attivato da essa!
Invece suona quando sta per finire la riga per avvertirti che devi finire la parola e andare a capo...

...altrimenti avrebbe utilità zero.

(Come mi piace essere puntiglioso!!!! =P )

Francesco Sblendorio ha detto...

...allora non potete perdervi gli episodi di Lettera 22!

paola ha detto...

Lettera 22!!! me ne ero scordata, grazie! ora starò tutto il pomeriggio a guardare gli episodi!

Andrea Occhi ha detto...

che domande:
CR (carriage return: ritorna il carrello)+
LF (line feed: vai a capo)!
L'informatica risolve tutto!